VERO O FALSO?
Luoghi comuni, pregiudizi, cattive abitudini e false verità

Quando si inizia un’attività sportiva vi è la necessità di aumentare le calorie giornaliere.

FALSO
Si tratta di un mito da sfatare; in realtà, il dispendio energetico è difficilissimo da calcolare e strettamente individuale, per cui più che la quantità è la qualità della dieta che conta, con un giusto equilibrio tra i diversi principi nutritivi, privilegiando i carboidrati, il carburante dello sportivo.

L’attività fisica riduce il rischio di malattie cardiovascolari?

VERO
L’esercizio fisico moderato e regolare ha tutte le potenzialità per essere il miglior farmaco del futuro per prevenire il rischio di malattie cardiovascolari: è naturale, è sicuro, funziona e può essere anche economico.

Un allenamento senza dolori è un allenamento blando.

FALSO
Si tratta anche questa di una falsa verità. In generale, l’attività fisica regolare di intensità moderata deve essere piacevole e non dovrebbe causare dolore (a meno di non soffrire già in precedenza di qualche trauma o altro). Il dolore non è da considerare il parametro con cui valutare l’efficacia dell’allenamento.

Qualunque tipo di attività fisica fa bene al cuore?

FALSO
Sono utili per il cuore le attività che aumentano la frequenza cardiaca fino al 70% del massimo, da protrarre per almeno 20-30 minuti. Sono da praticare 2-3 volte la settimana.

Sudo quindi …. dimagrisco e non bevo per non riacquistare peso.

FALSO
Le perdite di acqua e di sali con il sudore non fanno dimagrire (riduzione della massa grassa) e devono essere reintegrate velocemente durante la stessa attività fisica possibilmente per evitare la disidratazione.

Fare sport in compagnia è più piacevole.

VERO
È vero a qualsiasi età. L’appuntamento in palestra diventa più stimolante e il lavoro di gruppo più divertente e rilassante. L’allenamento diventa un momento per socializzare che rende ancora più piacevole l’occasione e l’impegno. Benessere, forma fisica e buonumore ci guadagneranno.

L’acqua va sempre bevuta fuori pasto.

FALSO
Non è vero che l’acqua vada bevuta al di fuori dai pasti. Al limite, se si eccede nella quantità si allungheranno leggermente i tempi della digestione (per una diluizione dei succhi gastrici) ma un’adeguata quantità di acqua (non oltre i 600—700 ml) è utile al pasto, per favorire i processi digestivi, perché migliora la consistenza degli alimenti ingeriti.

L’alcol aiuta la digestione.

FALSO
Al contrario, la rallenta e produce ipersecrezione gastrica con alterato svuotamento dello stomaco.

Anche l’acqua fa ingrassare.

FALSO
Non è possibile perché l’acqua non contiene calorie e le variazioni di peso dovute all’ingestione o all’eliminazione dell’acqua sono momentanee e ingannevoli.

Le bevande alcoliche sono più dissetanti.

FALSO
È vero proprio il contrario, cioè che tendono a disidratare: l’alcol richiede, infatti, una maggiore quantità di acqua per il suo metabolismo e in più aumenta le perdite di acqua attraverso le urine, in quanto provoca un blocco dell’ormone antidiuretico.

Quando si torna stanchi dal lavoro d’ufficio fa più male che bene andare in palestra.

FALSO
È vero proprio il contrario soprattutto per chi fa un lavoro sedentario. L’esercizio fisico, infatti, tende a mitigare la stanchezza, a ridurre lo stress e l’irritazione, grazie alla produzione di endorfine. Si tratta solo di una questione di volontà.

L’attività fisica non va bene per gli anziani.

FALSO
Assodato che ogni età ha i suoi esercizi, continuare ad allenarsi regolarmente, con gradualità non può portare che benefici al cuore, ai polmoni e in generale a tutto l’organismo che si mantiene tonico e scattante più a lungo rallentando l’invecchiamento.

Iniziare un’attività fisica dopo anni di vita sedentaria richiede un approccio graduale.

VERO
E’ l’approccio migliore a qualsiasi età per riprendere confidenza con il proprio corpo in movimento e trarne tutto il beneficio possibile. Chi è stato a lungo sedentario può iniziare con 15 minuti di camminata veloce e 5-7 minuti di corsa di media intensità aumentando gradatamente nelle settimane successive. Prima di iniziare è utile consultare il proprio medico.

Se bevo molta acqua riterrò più liquidi.

FALSO
La ritenzione idrica in realtà dipende più dal sale (il cloruro di sodio da cucina) e da altre sostanze contenute nei cibi che consumiamo piuttosto che dalla quantità di acqua che ingeriamo.

Bere alcol dà forza.

FALSO
Essendo un sedativo, produce soltanto una temporanea diminuzione del senso di affaticamento e di dolore. Inoltre solo una parte delle calorie derivate dall’alcol può essere sfruttata per il lavoro muscolare.

Le saune fanno dimagrire.

FALSO
Le saune fanno semplicemente sudare e così eliminare le tossine. Lo stesso organismo provvederà a reintegrare prontamente le perdite, cosicché nell’arco di poche ore il peso tornerà a essere quello di prima.